Dal 24 al 28 Maggio si svolgerà a Seoul, Sud Corea, il 22 World Congress of Dermatology (WCD 2011): si tratta del Congresso Mondiale dei Dermatologi, ovvero l’appuntamento più importante per gli esperti del settore. Il nostro gruppo partecipa con il Dr. Giovanni Leone, che svolgerà tre relazioni su invito in simposi e corsi e farà da moderatore e con il Dr. Andrea Paro Vidolin, che farà da moderatore alla sessione del Photodermatology Day. In occasione di questo importantissimo evento, faremo una cronaca giornaliera, una sorta di “diretta” con gli argomenti più attuali per i nostri pazienti e per tutti coloro che ci seguono

L’EVENTO IN DIRETTA:


Il Dr. Andrea Paro Vidolin (destra)

Il giorno 24 si e’ tenuta la riunione degli esperti mondiali di fotobiologia. Il Dr. Paro Vidolin ha moderato una sessione dove si e’ discusso di nuovi protocolli di fototerapia per la vitiligine mentre il Dr Leone ha presentato una relazione su invito sulla fototerapia mirata della vitiligine e le nuove possibili associazioni terapeutiche.

Il giorno 25 invece si e svolta un’ intera sessione sulla vitiligine dove il Prof. Spritz ha esposto le novità sulla genetica della vitiligine, il Prof. Parsad la sua esperienza nel trattamento di forme di vitiligine segmenteria e non segmentaria e il Prof. Picardo il ruolo dello stress ossidativo nella vitiligine.  E’ stata una sessione molto interessante perché abbiamo avuto modo di confrontare le nostre esperienze con quelle dei maggiori esperti di vitiligine e instaurare anche collaborazioni internazionali per nuovi protocolli di ricerca.

Possiamo trarre lo spunto dalla relazione del Dr. Parsad, uno dei massimi esperti di vitiligine in India e nel Mondo, sulla suddivisione tra vitiligine segmentaria e non segmentaria, per sottolineare che molti pazienti, almeno nel nostro paese, non sanno che esistono queste due forme di vitiligine, dal comportamento e dalla prognosi molto diversi nell’uno e nell’altro caso. Il Dr. Leone così commenta: ” da noi arrivano spesso pazienti che non sanno di essere affetti da vitiligine perchè la loro “vitiligine segmentaria” non è stata riconosciuta, in questo caso cerchiamo subito di rassicurarli, spiegando loro che la “segmentaria” probabilmente si “muoverà” molto poco, potrà migliorare un po’ con il laser ad eccimeri, e, si potrà ottenere la guarigione solo con il trapianto cellulare“.

Didascalie foto:

1. Il Prof. Richard Spritz presenta i dati sullo studio della vitiligine.
2. Il Gruppo di esperti della Task Force for Vitiligo: da sinistra, il Prof. Ortonne (Nizza), il Dr. Parsad e il suo assistente (India),  la Dr.ssa Benzekri (Marocco), il Dr. Leone, il Prof. Gauthier (Bordeaux), e il Dott. Andrea Paro Vidolin.
3. Una slide del Dr. Parsad sulla differenza tra vitiligine segmentaria e non segmentaria.
4. Il Dr. Leone presenta una relazione sulla fototerapia mirata della vitiligine.

Il giorno 26 Maggio abbiamo iniziato di buon mattino con il Workshop di Fototerapia: il Dr. Giovanni Leone era tra gli invited speakers ed ha parlato delle attuali problematiche legate all’uso della fototerapia UVB a banda stretta nella vitiligine, in particolare c’è stato un interessante dibattito con gli altri esperti sulla durata massima dei cicli di fototerapia UVB e sui conseguenti rischi: gli esperti concordano che, in nessun caso, si dovrebbe superare la durata di un anno continuativo di fototerapia per gli adulti e 6 mesi per i bambini più piccoli. In ogni caso c’è accordo unanime sul fatto che il metodo meno rischioso per effettuare la fototerapia è l’impiego del laser o della luce ad eccimeri.

Venerdì 27 Maggio, in mattinata si è svolta una intera sessione dedicata alla Fotodermatologia, moderata dal Dr. Giovanni Leone e dalla Prof. Cecilia Valbuena di Bogotà in Colombia.

E’ stata una sessione particolarmente interessante in quanto i relatori hanno parlato delle recenti terapie della vitiligine con particolare riguardo al trapianto di melanociti per le forme segmentarie e stabili che non rispondono alle terapie convenzionali.

Piperina: un miracolo tutto Italiano ?

Raccogliamo le considerazioni del Dr. Giovanni Leone, sull’argomento “piperina” alla luce di quanto verificato nell’ambito del Congresso Mondiale di Dermatologia: ” dopo tutto questo parlare e scrivere, nel nostro Paese, sulla possibile efficacia della piperina nel trattamento della vitiligine, devo dire che sono rimasto, a dir poco sconcertato, dal fatto che al Congresso Mondiale di Dermatologia di Seoul, non ci sia stata neanche una comunicazione sull’argomento “piperina”. Volendo indagare più approfonditamente sull’argomento ho interpellato i maggiori esperti mondiali di vitiligine, Dr. Parsad, Prof. Gauthier, Prof. Lim e altri che ho incontrato nelle riunioni dei giorrni scorsi dedicate alla vitiligine. Tutti i hanno risposto la stessa cosa: i dati ottenuti sui topi qualche anno fa’ sono dati seri e attendibili, ma pare che gli stessi scienziati che hanno pubblicato il lavoro non siano andati avanti con la progettazione o preparazione di un potenziale farmaco. Comunque gli esperti americani mi hanno detto che negli USA non esiste attualmente quella tendenza che percepiamo da noi in Italia nei forum ed altro in cui si tende a proporre la piperina come rimedio magico. Che sia un bluff tutto Italiano ? Può anche darsi, ma è quantomeno singolare che nelle altre nazioni non se ne parli quasi per niente. No, comunque, quando sarà disponibile un cosmetico serio in Italia contenente gli estratti del pepe nero, lo proveremo (tanto male non fa’) e poi vedremo, ma per correttezza e serietà nei confronti dei pazienti, dobbiamo renderli partecipi delle nostre riserve e dei nostri dubbi

Didascalie foto:

1. Venerdì 27 Maggio, Il Dr. Giovanni Leone modera la sessione scientifica “Photobiology and Phototherapy” al Mondiale di Fotodermatologia di Seoul.
2. Venerdì 27 Maggio, da sinistra, il Prof. Sew0n Kang di Baltimora, il Prof. Henry Lim di Detroit, il Dr. Giovanni Leone e il Dr. Andrea Paro Vidolin.

Alla chiusura del Congresso Mondiale
di Dermatologia di Seoul


Il 29 Maggio 2011, il Dr. Giovanni Leone, ha ricevuto dagli organizzatori del Congresso due attestazioni di merito che sottolineano come le relazioni presentate dal Dr. Leone nei corsi di Fotodermatologia e Fototerapia al Congresso siano tra le più apprezzate. Il nostro staff è orgoglioso del riconoscimento che testimonia del lavoro scientifico fatto e della reputazione della Ns. Equipe in campo internazionale.

cliccare per ingrandire o stampare (pdf)